mescla

Questo articolo è stato scritto da stefano stravato

Grazie Luca!

Il blog di Quellichebravo nasceva esattamente 25 mesi fa con un post scritto da Luca De Meo. Che Fiat fosse pronta a giocare la propria partita online, in mezzo a migliaia di appassionati e in modo trasparente e aperto, era chiaro dal 3 maggio 2006, giorno in cui nacque la piattoforma 500 wants you. Il post, e poi la videointervista preparata con Marco confermarono che la strategia era molto precisa e non legata solamente ad un’auto mitica come la 500. Da quel momento in Fiat siamo diventati tutti più interactive: ogni mese leggiamo con attenzione Vox Populi e i prodotti vengono immersi subito in ambiente digitale, come si fa gettando i neonati in acqua per insegnare loro a stare a galla.

In questi giorni pensavo all’evoluzione del digital in Fiat, la settimana è passata in fretta e ieri mi sono anche beccato un febbrone da paura. Le fila del discorso si sono ricomposte per caso ritrovando un commento che  Luca De Meo aveva scritto su Autoblog un mese e mezzo fa, per ringraziare i lettori che avevano premiato l’Alfa Mi.To.

Secondo me un ringraziamento è sempre gratificante, per chi lo riceve, ma anche per chi lo fa. Ringrazio Luca per tutto quello che abbiamo potuto fare assieme in questi anni e per avere concesso che l’interactive contaminasse tutta l’azienda dal profondo. Sicuramente con effetti duraturi.

  • http://hagakure.it Marco Massarotto

    Sì, un incontro davvero stimolante, anche da parte mia non posso che confermare; lo dico sempre infatti, una delle cose che più mi ha colpito da quando ho iniziato a lavorare con voi è stata proprio la sua determinazione e lucidità nel sostenere le strategie digitali. Quindi, se permetti Stefano, mi unisco anche io: grazie, Luca. A presto.